ORIENTAMENTO: Salone dell’orientamento a CRESCENTINO

La settimana prossima ci sarà l’ultima tappa del tour dei saloni dell’orientamento sul nostro territorio: Crescentino!

Vi aspettiamo!

SALONI ORIENTAMENTO: Ciriè e Caluso

Al via l’ORIENTAMENTO per l’A.F. 2020/2021

Con il mese di novembre si aprirà ufficialmente la stagione dell’Orientamento per aiutare e informare i ragazzi della terza media e le loro famiglie nella ardua scelta della scuola superiore.

Per incontrarci ci saranno 4 possibilità:

– Partecipare ad una o più date dei nostri 4 Open Day pensati in momenti diversi della settimana per dare più possibilità a tutte le famiglie di prendervi parte;
– Saremo presenti in decine di Saloni dell’Orientamento in tutto il Canavese, Ciriacese, Eporediese e nelle zone di Chivasso, Settimo T.se e Volpiano;
– Alcune scuole medie verranno in visita da noi per una mattinata di orientamento e laboratori pratici per una maggior consapevolezza nello scegliere la formazione professionale;
– Richiedere un colloquio con la nostra Orientatrice per visitare il nostro Centro e scegliere insieme la strada migliore.

Gli appuntamenti sono tanti perchè scegliere come investire gli anni della propria formazione è una scelta importante e difficile.

Di settimana in settimana informeremo le famiglie sui vari appuntamenti tramite la nostra pagina Facebook e il nostro sito.

Stay Tuned!

TERZO OPEN DAY!

Entro il 31 gennaio i ragazzi e le ragazze di terza media dovranno effettuare la scelta della Scuola Superiore: il tempo stringe!
Se volete sbirciare all’interno del nostro istituto vi aspettiamo per il Terzo OPEN DAY Sabato 12 Gennaio 2019. La mattinata sarà gestita dai nostri allievi, così che possiate chiacchierare direttamente con loro!

Prossimi Appuntamenti Orientativi

Continua il tour per l’orientamento dei giovani del nostro territorio che sono in fase di scelta della scuola superiore per il prossimo anno:
 
– giovedì 22 novembre ci troverete a Favria
– sabato 24 novembre a Chivasso
 
Inoltre iniziamo già a segnalare la nostra presenza a Volpiano e Favria la settimana prossima!
 
#sanbe #formazioneprofessionale #orientamento

Consegna degli attestati anno formativo 2016/2017

Consegna degli attestati dei corsi che si sono conclusi con l’anno formativo 2016/2017 presso il Cnosfap San Benigno Canavese (TO): la cerimonia tradizionale si è svolta Giovedì 15 Febbraio 2018.

15 corsi, 274 persone che sono “tornate a casa” per ritirare l’attestato che certifica il loro impegno e la loro crescita. La maggior parte dei corsi ha visto come protagonisti adolescenti in obbligo di istruzione che hanno ottenuto la qualifica professionale come addetti alla ristorazione, meccanici, elettricisti e operatori del benessere. Un altra fetta riguardava adulti in fase di riqualificazione professionale (Tecnici di Cucina, Operatore Socio Sanitario e Meccatronici). Infine i corsi per stranieri con status di rifugiati (addetti alla panificazione e alla lavorazione meccanica).

Ha aperto la serata il Direttore di Centro, Carlo Vallero, che ha sottolineato quanto sia “bello vedere tanti salutarsi e abbracciarsi con gioia: sintomo di un buon percorso presso la nostra struttura“.

Ha poi anche ricordato la possibilità di un aiuto nell’inserimento lavorativo grazie alla maggior strutturazione dei Servizi al Lavoro (SAL), un servizio interno al Cnosfap di San Benigno che mette in contatto i giovani e le aziende.

La parola è poi passata al nuovo Direttore dell’Opera Salesiana, Don Riccardo Frigerio, che nel salutare i presenti ha fatto espresso riferimento al fatto che loro sono il biglietto da visita di Don Bosco nel mondo e devono esserne fieri. La porta di casa è sempre aperta“: un invito a mantenere un legame con la scuola dove hanno vissuto intensamente questi anni!

Era presente anche Gianna Pentenero, assessore regionale, per consegnare i tanto meritati attestati, ma non ha rilasciato dichiarazioni pubbliche per motivi legati alle prossime elezioni nazionali.

La frase più bella che molti hanno ripetuto è stata: “sento la mancanza di questo luogo”. Questa frase dice di tutto l’impegno che i formatori mettono nel creare un luogo educativo, formativo e familiare, dove nessuno sia ultimo ma tutti siano importanti: una casa di don Bosco!