SALDAY un ponte tra la formazione professionale e il mondo del lavoro

I SERVIZI AL LAVORO “ponte ideale” tra la Formazione Professionale ed il Mondo del Lavorosabato 23 marzo 2019 – ore 10,00 presso l’Opera Salesiana di San Benigno Canavese, in Piazza Guglielmo da Volpiano, 2 – San Benigno C.se (TO).

E’ l’evento con il quale il CFP di San Benigno C.se si presenta al territorio ed in particolare alle imprese dei Settori della Meccanica Industriale, Elettrico ed Elettronico, per presentare le opportunità che sono a loro disponibili. Oltre cinquanta le aziende, delle 200 circa contattate, hanno già dato la loro adesione ed è possibile ancora registrarsi scrivendo a servizilavoro.sanbenigno@cnosfap.net o chiamando il numero telefonico 011. 98. 24. 311. L’ingresso è gratuito e su prenotazione.

Il CFP sta programmando un secondo evento per le aziende dei settori della Ristorazione e del Benessere – Acconciatura.

PROGRAMMA

  • Registrazione e accoglienza dei partecipanti ore 10,00 – 10,30
  • Saluto di benvenuto di Carlo Vallero, Direttore del CFP
  • Presentazione Servizi al Lavoro e Formazione:
    I corsi di Qualifica Professionale per i disoccupati e con le possibilità di stage, tirocini estivi e tirocini di inserimento lavorativo, sia per minori in obgligo di istruzione che per adulti disoccupati
    I corsi di perfezionamento o riqualificazione per gli occupati, sia in apprendistato che nell’ambito della formazione continua individuale
    I processi di selezione del personale
    I fondi interprofessionali
  • Visita guidata al CFP ed ai laboratori dei settori: Elettrico ed elettronico, Terrmoidraulico, Acconciatura, Preparazione pasti, Servizi sala e bar e Meccanico
  • Pranzo: buffet preparato da allievi e formatori del settore ristorazione

I Salesiani del CNOS-FAP Piemonte operano nel territorio del Canavese e sin dalle origini dell’Opera, fondata proprio da Don Bosco, si occupano di formazione professionale, istruzione ed educazione.
Il CFP (Centro di Formazione Professionale) è una delle realtà che nel tempo ha avuto diverse trasformazioni fino ad aggiungere ai tanti servizi formativi, nei più svariati settori professionali, anche quelli per le imprese, formalizzando e strutturando quanto già era prassi quando l’azienda gli chiedeva un giovane da avviare al lavoro. Questa attività oggi è strutturata con i Servizi al Lavoro che operano con personale specializzato nello Sportello SAL.

I NUMERI DEL CFP DI SAN BENIGNO CANAVESE (dato rilevato dal primo settembre 2018 ad oggi)

1296 gli iscritti che frequentano, suddivisi così:

670 utenti in Obbligo di Istruzione e della direttiva MDL per i disoccupati

91 utenti in  FCI

45 in Apprendistato Professionalizzante

120 in aggiornamento in attività a libero mercato

305 gli allievi in stage aziendale, di cui:

51 i giovani che frequentano i corsi del quarto anno per il Diploma Professionale

150 quelli in stage, che frequentano il terzo anno della Qualifica Professionale

104 adulti disoccupati

 

17 gli utenti inseriti a lavoro con stipula del contratto di assunzione

48gli utenti inseriti a lavoro con stipula di un tirocinio di inserimento lavorativo

500 e più i contatti realizzati con le aziende del territorio


L’Associazione CNOS-FAP Regione Piemonte opera in 13 Centri di Formazione Professionale, con una sede di servizi e coordinamento regionali e conta:

3500 allievi in Obbligo di Istruzione (26 con contratto di apprendistato di primo livello), che frequentano le 156 annualità dei corsi triennali di qualifica dopo “la terza media” in 14 settori professionali o mestieri, ci cui oltre il 14% di nazionalità diversa da quella italiana mentre il dato nazionale si attesta all’8%;

482 allievi, di cui 74 con contratto di apprendistato, in corsi in modalità “DUALE”;

636 allievi adulti disoccupati, in 30 corsi della durata tra che varia dai 150 alle 1000 ore, per un totale di 25.190 ore di formazione;

un successo formativo pari al 84,33% su 887 interviste fatte su allievi che hanno conseguito la qualifica professionale, tenendo conto della percentuale di allievi ripetenti provenienti da altri indirizzi di istruzione o formazione professionale;

1587 apprendisti che hanno svolto i percorsi di formazione come prevedono le norme vigenti.

L’Associazione opera anche con i Servizi al Lavoro – SAL – in 12 CFP accreditati, con personale specializzato. Gli Sportelli SAL hanno incontrato 1147 utenti che hanno ricevuto i seguenti servizi:

603 hanno avuto una consulenza per il lavoro;

498 sono stati inseriti nei progetti di politica attiva;

356 sono stati inseriti in tirocinio;

2014 sono le aziende contattate dagli operatori dei servizi alle imprese;

il 10% di queste ha richiesto un servizio di selezione del personale;

156 hanno completato l’iter stipulando un contratto di lavoro.

Il dato dei Servizi al Lavoro è parziale ed è riferito al periodo settembre 2018 – febbraio 2019.

 

Tempo di inaugurazione al CNOSFAP di San Benigno Canavese

Novità e Festa: questi sono stati gli ingredienti del pomeriggio di venerdì 14 dicembre nel Centro di Formazione Professionale CNOS-FAP Piemonte di San Benigno C.se. Infatti è stato il momento di inaugurare ufficialmente il frutto di tanti sforzi e tanto impegno profusi nell’ammodernare e aggiornare i nostri ambienti e la nostra dotazione tecnologica.  Per l’occasione è intervenuto Don Enrico Stasi, Presidente del nostro ente di formazione nonché Ispettore dei Salesiani di Don Bosco del Piemonte e della Valle d’Aosta.

Inizialmente Don Stasi ha dato il suo saluto a tutti i 584 gli allievi radunati nel cortile della scuola. ”E’ la prima volta che riesco a salutarvi tutti insieme e già questa è una cosa bella!”. Nel suo intervento ha sottolineato come questo sia la terza volta in pochi anni che viene a San Benigno per inaugurare nuovi ambienti (il campi in sintetico nel 2015 e il nuovo cortile superiore nel 2016). Questo significa una cosa importante: che qui a San Benigno si investe per voi, per il vostro presente e per il vostro futuro. Quando qualcuno investe per voi, anche dei soldi, è un segno che vuol del bene per la vostra vita e sogna per voi cose grandi. Il mio augurio è che sappiate riconoscere il bene che c’è qui, da parte di formatori e salesiani, e che abbiate dei sogni da coltivare, come voleva Don Bosco.

Ma quali sono gli ambienti e le attrezzature inaugurate?

Il primo ambiente inaugurato è quello che prima ospitava l’oratorio: adesso vede 3 aule moderne e completamente ristrutturate, con moderni impianti di illuminazione e areazione.

Ci si è poi spostati verso il nuovo laboratorio di Termoidraulica, che ha visto l’acquisto di nuovi macchinari, attrezzature e l’ampliamento di più del doppio della sua superficie.

Un brindisi invece ha fatto da cornice al nuovo Salone Aulico, luogo che vuole diventare un ambiente per accogliere conferenze, personaggi di spicco del mondo dell’educazione, dell’imprenditoria, della politica, e altro. Un luogo dove poter incontrare persone capaci di dare testimonianza viva ai nostri giovani.

È invece Mario Cena, storico referente del settore Meccanica, a presentarci il nuovo macchinario acquistato dal suo settore:

“Ha fatto il suo ingresso nell’officina meccanica del CNOSFAP di San Benigno una nuova macchina utensile a controllo numerico.

Con uno sforzo economico non indifferente il laboratorio di meccanica si è dotato di un centro di tornitura cnc HAAS modello ST-10.

L’acquisto di questa nuova macchina utensile si è reso necessario per andare, da un lato, a sostituire l’ormai vetusto tornio cnc Angelini e dall’altro a implementare un parco macchine di ultima generazione già di tutto rispetto perché formato da un centro di lavoro HAAS MINI MILL – HE del 2004 ed una fresatrice  cnc HAAS TM1 del 2010.

Dopo attenta valutazione si è voluto rimanere nel solco della tradizione scegliendo un prodotto della casa americana perché l’azienda da sempre si è dimostrata sensibile nell’instaurare rapporti costruttivi con scuole tecniche o centri di formazione professionale.

Si tratta di un approccio lungimirante che apre a nuovi scenari futuri quali la collaborazione tra il nostro centro e la ditta d’oltreoceano che possono concretizzarsi nella creazione di un centro pilota atto ad organizzare open house e corsi di formazione/aggiornamento sia per gli studenti dei nostri corsi che per dipendenti assunti in aziende meccaniche che hanno nel loro parco macchine prodotti HAAS.

Diversi fattori positivi quali la presenza sul territorio canavesano e torinese di un tessuto imprenditoriale meccanico significativo che vive una fase espansiva, l’attività formativa del nostro centro capace di “sfornare” annualmente nuove maestranze preparate tecnicamente e apprezzate umanamente sono le prerogative che stanno alla base di questa potenziale collaborazione futura.

Un ulteriore tassello in grado di favorire sempre più il rapporto intrinseco tra il mercato del lavoro e la formazione professionale, che è in linea con il motto del nostro settore meccanico:

“ DAL 1881 ANCORATI NELLA TRADIZIONE e PROIETTATI VERSO IL FUTURO”

Venerdì 14 Dicembre, Don Enrico Stasi ha fatto visita al nostro Centro di Formazione Professionale per inaugurare le nuove aule, il laboratorio di termoidraulica, il nuovo Centro di Lavoro HAAS e il nuovo Salone Aulico. Ecco il suo discorso a tutti gli allievi radunati in cortile. "Quando qualcuno investe per voi, è segno che vuol del bene per la vostra vita e sogna per voi cose grandi"

Publiée par Cnosfap San Benigno C.se sur Mardi 18 décembre 2018

Discorso inaugurale di Don Enrico Stasi ai 600 allievi del Centro di Formazione Professionale

il Sistema duale FIxO: sperimentazione nei percorsi di apprendistato

La sfida duale è iniziata! Cosa significa in termini concreti SISTEMA DUALE ed a chi si rivolge.

Il CNOS FAPa San Benigno ne da una sua interpretazione alla luce dei percorsi avviati nel convegno che si svolgerà il 28 novembre nei suoi locali in cui presenterà,  i punti salienti di questa sperimentazione.

Il SISTEMA DUALE FIxO
Formazione e innovazione per l’occupazione: il ruolo delle aziende
IMPARARE LAVORANDO IN ITALIA SI PUO’

Lunedì 28 Novembre 2016 – ore 16,00 -18,00
Salone Istituto Salesiano
P.zza Guglielmo da Volpiano n° 2
San Benigno C.se (TO)

Saranno presenti i principali attori di questa Sperimentazione: l’On. Luigi Bobba, Sottosegretario al Ministero del Lavoro, ispiratore e promotore della sperimentazione; l’Assessore alla FP della Regione Piemonte Giovanna Pentenero, che per prima ha voluto metterla in campo; le associazioni e le imprese; gli allievi iscritti e le loro famiglie.

CHE COSA E’ il SISTEMA DUALE
E perché Duale? Duale perché i destinatari, cioè chi ne potrà usufruire, sono sia i giovani in obbligo di istruzione, sia le aziende del territorio che costituiscono la rete che il CFP di San Benigno è stato in grado di costruire in questi anni, ormai quasi 40 di attività formativa sotto la sigla CNOS FAP Piemonte.

Duale perché i giovani sono impegnati in un percorso di formazione ed in quello del lavoro che si devono integrare.

Duale perché le aziende nel contempo formano le risorse umane, secondo le loro precise indicazioni, e ne provano già la validità durante il periodo di apprendistato o di alternanza scuola lavoro all’interno delle officine o dei laboratori dove operano e producono.

Duale perché possono trovare una strada per il loro futuro sia i giovani in uscita dalla terza media e sia i NEET, quelli cioè che non stanno facendo nulla e che difficilmente rientrerebbe in percorso formativo di qualifica professionale.

Duale perché al termine del percorso avranno conseguito il titolo di studio, appunto la qualifica professionale, ed saranno inseriti nel mondo del lavoro.

Tutto questo progetto è importante spiegarlo nei minimi dettagli e con chiarezza alle famiglie, sempre a caccia del diploma di stato per il loro figli, alle aziende del settore che si aspettano una professionalità in uscita dai percorsi formativi, alle quali sarà utile sottolinearne gli aspetti contrattuali.

Duale soprattutto perché bisogna mostrare alle famiglie e alle aziende quali sono le risorse che il CFP mette in campo: dai formatori tecnico pratici a quelli delle aree trasversali che preparano le basi professionali e quelle dei saperi; dai laboratori alle officine fino alle esercitazioni; dal tutor formativo all’orientatore per progettare il percorso con l’azienda, accompagnare al successo formativo l’allievo e fare da collegamento con il tutor aziendale durante tutto il tragitto.

Abbiamo accettato anche la sfida del Sistema Duale FIxO avviando alcuni percorsi di apprendistato con giovani in obbligo di istruzione e vogliamo spiegare alle famiglie e alle aziende del nostro territorio quali sono le risorse che stiamo mettendo in campo e quali sono gli aspetti salienti di questa prima sperimentazione”: queste le parole del direttore del CFP di San Benigno C.se Carlo Vallero nel presentare pubblicamente l’iniziativa.

Scarica qui

Volantino28-11-16

comunicato stampa

 

135 ANNI DI PRESENZA SALESIANA A SAN BENIGNO

Un sogno di don Bosco che rivive quotidianamente 

in un cammino ultracentenario di una delle prime opere aperte da don Bosco.

Il tempo non scalfisce l’originalità di un progetto nato più di un secolo fa ma attuale per i giovani ipertecnologici odierni.

Succedeva il 24 novembre 1878 che il consiglio comunale di San Benigno Canavese approvava la cessione del Palazzo Abbaziale ad un sacerdote Torinese che aveva come missione quella di educare i giovani, formarli cristianamente e umanamente e avviarli ad una professione.

Oggi, la realtà estremamente dinamica del CFP di San Benigno, nei 20.000 metri quadrati a disposizione dell’attività formativa è indirizzata verso una consapevolezza tecnica e multimediale di formazione professionale, non abbandonando però l’originalità del sogno di don Bosco di vedere i nostri giovani seguiti e accompagnati, in una casa che accoglie,  sotto la guida di personale consacrato e laico, tecnicamente preparato e umanamente consapevole del compito affidato dal nostro fondatore.

Questa è la chiave principale della nostra attività con i giovani che frequentano la nostra struttura, per tutto il resto, basta guardarsi attorno… senza smettere di sognare!

 

Da noi trovi: CFP, Scuola Media, Oratorio, Parrocchia.