Dicono di noi: LA STAMPA 2 dicembre 2019

Riportiamo di seguito il link al sito de LA STAMPA dove trovate un articolo sull’evento del 1 dicembre “Noi insieme: Natale 2019”: un pranzo di beneficenza per famiglie disagiate organizzato dal gruppo Banca Intesa San Paolo. In quell’occasione è stata richiesta la nostra collaborazione e 30 ragazzi del corso di Sala Bar hanno gestito il servizio in sala coordinati dalle loro formatrici Todaro e Obialero.

Una bella occasione per fare esperienza pratica nella realtà del mondo e andare incontro ai nostri fratelli più poveri.

Clicca qui per andare all’articolo sul sito de LA STAMPA

 

SALONI ORIENTAMENTO: Ciriè e Caluso

Formazione Continua Individuale

Lo scorrere della nostra vita professionale, così come quella privata, ci mostra continuamente la necessità di dover crescere, acquisire nuove competenze per affrontare nuovi ostacoli e situazioni che la  storia ci mette davanti.

Anche chi è già occupato, come dipendente o come lavoratore autonomo, si trova spesso nella necessità di aggiornarsi, specializzarsi o riqualificarsi per via di un mercato che è in continuo mutamento per via di nuove tecnologie ed evoluzione della domanda. Per agevolare i lavoratori che vogliono formarsi per affrontare nuove sfide, l’ente pubblico finanzia i corsi della direttiva FCI Formazione Continua Individuale: sono corsi che vanno dalle 16 alle 200 ore, cofinanziati dalla Città Metropolitana di Torino. Il fattore costo non è irrilevante: il 70% della quota di iscrizione viene infatti sostenuto dall’ente pubblico, lasciano quindi una cifra nettamente più bassa a carico dell’allievo. In alcuni casi sono le aziende stesse che acquistano i voucher per la formazione dei loro dipendenti. Inoltre, chi può dimostrare con idonea certificazione un ISEE inferiore ai 10.000€ può frequentare il corso gratuitamente.

Presso il nostro centro di San Benigno verranno svolti in orario pre-serale 12 tipologie di corsi differenti, suddivisi in tre grandi macro aree:

  1. AREA RISTORAZIONE (tecniche di cucina base, avanzate, pasticceria, abbinamento enogastronomico)
  2. AREA INFORMATICA (corso base, photoshop, wordpress, gestione siti, stampa 3d, CAD 3D)
  3. AREA AUTOMAZIONE/MECCANICA ( P.L.C., M.U. a controllo numerico, saldatura)

 

Per maggiori informazioni (costi, orari, numero di ore) può consultare l’elenco completo dei corsi FCI cliccando qui.

Conviene formarsi: chi si ferma è perduto!

SALONI ORIENTAMENTO: Forno, Volpiano, Chivasso, Cuorgnè, Castellamonte

Ecco gli appuntamenti orientativi della settimana prossima!

Vi aspettiamo!

ORIENTAMENTO: Saloni a FAVRIA, BORGARO e IVREA

Mentre vi ricordiamo che domani mattina potete trovarci al Salone dell’Orientamento di Caluso, vi avvisiamo che la settimana prossima ci troverete in ben 3 saloni differenti!

Senza considerare l’Open Day del 16 novembre da noi… quanto fermento!

Vi aspettiamo per raccontarvi la nostra passione educativa!

SAN BENIGNO: PROGRAMMA ORIENTAMENTO

Le attività di orientamento per i ragazzi in uscita dalla scuola media sono già in pieno svolgimento: saloni dell’orientamento, scuole medie in visita presso il nostro centro, colloqui orientativi, visite presso gli istituti del territorio, open day.

Gli appuntamenti non sono pochi e per non perdersi nessuna possibilità vi proponiamo un piccolo riepilogo dei principali eventi.

OPEN DAY:

SALONI ORIENTAMENTO:

SCUOLE MEDIE IN VISITA:

Settimanalmente ricorderemo i vari appuntamenti!

Clicca qui per scaricare il pdf del riepilogo Programma Saloni

Clicca qui per scaricare il pdf del riepilogo Programma Scuole Medie in visita

Orientamento: Saloni a Mappano e Caluso

Con il mese di novembre partono sul nostro territorio anche i tanti appuntamenti con i saloni dell’orientamento per la scelta della scuola superiore. La settimana prossima ci troverete a Mappano e a Caluso!

Vi aspettiamo per raccontarvi la nostra proposta educativa e formativa!

Al via l’ORIENTAMENTO per l’A.F. 2020/2021

Con il mese di novembre si aprirà ufficialmente la stagione dell’Orientamento per aiutare e informare i ragazzi della terza media e le loro famiglie nella ardua scelta della scuola superiore.

Per incontrarci ci saranno 4 possibilità:

– Partecipare ad una o più date dei nostri 4 Open Day pensati in momenti diversi della settimana per dare più possibilità a tutte le famiglie di prendervi parte;
– Saremo presenti in decine di Saloni dell’Orientamento in tutto il Canavese, Ciriacese, Eporediese e nelle zone di Chivasso, Settimo T.se e Volpiano;
– Alcune scuole medie verranno in visita da noi per una mattinata di orientamento e laboratori pratici per una maggior consapevolezza nello scegliere la formazione professionale;
– Richiedere un colloquio con la nostra Orientatrice per visitare il nostro Centro e scegliere insieme la strada migliore.

Gli appuntamenti sono tanti perchè scegliere come investire gli anni della propria formazione è una scelta importante e difficile.

Di settimana in settimana informeremo le famiglie sui vari appuntamenti tramite la nostra pagina Facebook e il nostro sito.

Stay Tuned!

Concorso di Cucina TARTUFO D’ORO 2019

Il 22 ottobre 2019 si è svolto presso l’Istituto Alberghiero Giolitti di Mondovì il concorso di cucina TARTUFO D’ORO promosso e organizzato dall’Associazione Cuochi Provincia Granda. Il settore ristorazione del nostro centro di formazione professionale non si è lasciato scappare questa bella e succosa occasione di confronto con altre realtà e ha iscritto due allieve dei nostri corsi: l’obiettivo non è vincere, ma dare una possibilità di crescita in più a chi sta dimostrando di avere “buona stoffa”!

Il concorso era pensato in due categorie di gara: salato e dolce.
Nella categoria “salato” era necessario presentare un piatto a tema “pasta ripiena dai sapori stagionali”, mentre per la categoria “dolce” si deve presentare un dessert al cucchiaio dal tema “sapori stagionali”. Il regolamento era molto dettagliato e dava la possibilità di partecipare a cuochi professionisti o studenti del settore alberghiero. In 45 minuti le nostre allieve hanno dovuto preparare il piatto pensato insieme ai loro formatori. Al termine del tempo a disposizione i piatti sono stati giudicati da una giuria di 3 chef stellati che hanno valutato i piatti tenendo conto di quattro elementi: esame visivo, esame gustativo ,rispetto delle tecniche professionali e impressione generali.

Giulia Pizzinga della Terza Cucina B ha presentato un piatto salato dal titolo “Tavolozza d’Autunno”, mentre Pamela Lama del Quarto Anno di Tecnico di Cucina si è presentata con un dolce dal nome “Sorpresa del Sottobosco”. Quest’ultima, nonostante concorresse contro allievi di chef stellati, è riuscita a piazzarsi seconda nella sua categoria: complimenti!

Un occhio sul mondo

Al CNOS-FAP di San Benigno, centro di formazione professionale salesiano, si cerca di seminare nei giovani allievi non solo competenze tecniche e nozioni relative all’ambito professionale scelto. Il lavoro più arduo dei formatori è quello di aiutare dei giovani a diventare adulti: provando ad allargare il loro sguardo, a formarsi degli strumenti di analisi critica della realtà, crescere nella consapevolezza di far parte di una comunità e di un mondo che ha bisogno di loro e del loro senso di responsabilità e giustizia.

 Proprio per questo vengono organizzati anche momenti di incontro e confronto con persone che fanno scelte importanti, piccole o grandi, che possano essere da esempio ai ragazzi. Mercoledì 16 ottobre 2019 è stata invitata per questo motivo presso il centro la giovane Sara B., 22 anni, originaria di Mappano, per raccontare la sua esperienza missionaria di volontariato internazionale in Nigeria con i salesiani di Don Bosco. Durante la sua testimonianza alle classi seconde, terze e quarte, Sara ha parlato del Paese conosciuto per 31 giorni nell’agosto di quest’anno: un Paese enorme, molto popoloso, molto diverso a seconda della zona visitata. Un luogo con tante ricchezze come la sua natura, la sua popolazione, il petrolio. Ma anche tante difficoltà come la corruzione, l’enorme disparità tra i pochissimi benestanti e i tanti poveri, o il quasi completo disinteresse dello stato verso i suoi cittadini. Sara ha prestato servizio presso la casa salesiana di Akure, dando una mano durante l’estate ragazzi: sembra banale, ma da quelle parti è un momento per ulteriori approfondimenti e potenziamenti scolastici, per imparare piccoli mestieri utili nella quotidianità come riparare le scarpe o cucinare. “La presenza, lo stare insieme, il dedicare del tempo agli altri è la prima forma di carità, perché stai dando dignità a qualcuno, gli stai dicendo: per me sei importante!”.

La giovane missionaria ha provato a lasciare come messaggio finale i tre doni che si è portata a casa da questa esperienza: apprezzare di più ciò che si ha, la bellezza di vivere con gioia e speranza, la consapevolezza e la bellezza di sapere che entrando in una casa di Don Bosco ci si sente sempre a casa, anche se in Nigeria!

Conoscere e informarsi sono i primi passi per diventare adulti consapevoli e capaci di fare scelte responsabili: Sara, con semplicità ed entusiasmo, è riuscita a far fare qualche passo in questa direzione ai giovani che l’hanno ascoltata. Grazie!