OPEN DAY – “COSTRUIAMO INSIEME IL TUO FUTURO” – Domenica 17 Giugno 2018

Domenica 17 giugno con lo slogan “COSTRUIAMO INSIEME IL TUO FUTURO”, si è dato vita per la prima volta ad una sessione “estiva” di open day rivolta ai ragazzi che hanno appena terminato la seconda media.

I risultati ci sono stati e per essere la prima volta, possiamo dire che sono stati anche soddisfacenti. Si è partiti dal condividere l’iniziativa con i dirigenti scolastici, che l’hanno ben accolta, fino a coinvolgere gli insegnanti preposti per le attività di orientamento nelle varie scuole medie del territorio.

Si sono presentate all’appuntamento una quarantina di famiglie (per un totale di un centinaio di persone) che hanno condiviso con noi l’intera giornata. Il programma prevedeva l’accoglienza dalle ore 09.00 alle ore 09.30 con il “censimento” dei presenti, subito dopo un intervento molto dettagliato ed esplicativo da parte sia del Direttore del Centro Carlo Vallero che della referente orientamento, che hanno chiarito alle famiglie i vari scenari al termine del percorso del secondo ciclo di istruzione, dove si è voluto rimarcare con forza l’importanza della Formazione Professionale anche per coloro che volesse proseguire nella carriera scolastica.

Si è poi proceduto alla visita di tutto il Centro (durata circa 1 ora), dai laboratori, alle aule didattiche, alle aule di informatica ma anche di tutti quegli ambienti che caratterizzano la “vita” all’interno di una struttura come la nostra che si fonda sugli insegnamenti di Don Bosco e quindi i cortili, i campi da calcetto, pallavolo e pallacanestro e le sale gioco. Si è poi dato spazio tanto ai ragazzi che ai propri genitori di giocare insieme in attesa del momento del pranzo. Anche questo momento di gioco è stato molto ben apprezzato dai genitori che a detta loro hanno fatto una cosa che era anni che non facevano …. Giocare insieme ai propri figli.

Abbiamo poi condiviso il pranzo tutti insieme, preparato dai nostri bravi cuochi con l’aiuto di alcuni ex allievi che proprio l’altra settimana hanno conseguito la qualifica professionale.

Alle 13.30 sempre divisi per gruppi, abbiamo incominciato l’attività laboratoriale, anche qui i ragazzi si sono cimentati nei vari laboratori. Abbiamo pensato di proporre loro di “provare” tutti i settori, per poter toccare con mano la professione e anche questa idea è stata ben accolta tanto dai ragazzi che dai genitori poiché considerato un modo per “chiarire” un po’ di più le idee alquanto confuse dei propri figli.

Al termine, è stato erogato un questionario di gradimento, dove i partecipanti hanno potuto valutare il nostro operato, l’organizzazione dell’iniziativa e perché no, essere spunto per migliorare ciò che poteva non essere stato gradito ma dal riscontro, sia del questionario sia delle parole dette, ci sembra che tutto sommato si sia andati nel “verso giusto” tant’è che tutti i ragazzi volevano già iscriversi per “non perdere il posto” ed essere sicuri di poter frequentare i nostri corsi. Altra grande gratificazione è stata il sentire dire a tutti i genitori che avrebbero sparso la voce presso coloro che non avevano partecipato della bella iniziativa e della grande professionalità, gentilezza, cortesia riscontrata nel personale coinvolto nonché delle attrezzature e dei macchinari sempre “all’avanguardia” che mettiamo a disposizione degli allievi.

Di particolare interesse la nuova impastatrice per tirare la sfoglia piuttosto che la stampante 3D che “chicca” dell’evento, una piramide orografica che per tutta la giornata ha trasmesso filmati e fotografie in tridimensione dei nostri laboratori ed elaborati.

Altro grande punto a nostro favore, è stato quello di “invogliare” i genitori a partecipare ai corsi rivolti proprio a loro sulla direttiva FCI, anche qui siamo riusciti ad ottenere un bel gruppo di partecipanti per i corsi che abbiamo intenzione di far partire già dal mese di settembre.

All’atto della chiusura e del congedo, è stato consegnato a tutti i ragazzi un attestato di partecipazione.

E’ stato un lavoro faticoso partito già con il mese di febbraio, tra mille difficoltà ed intoppi ma siamo contenti di aver “sperimentato” un iniziativa nuova che pensiamo possa essere di aiuto ai ragazzi e alle loro famiglie, che con l’autunno saranno chiamati a decidere del proprio futuro.