IL SISTEMA DUALE FIxO

Articoloarticolo

CONTRO LA DISPERSIONE SCOLASTICA…
UNA NUOVA PROPOSTA FORMATIVA IN
SINTONIA CON IL MERCATO DEL LAVORO:
L’ESPERIENZA DEL CNOS-FAP DI SAN BENIGNO

Sequenza 03.00_01_00_00.Immagine001Il direttore del centro Carlo Vallero

Grande affluenza di partecipanti al Convegno organizzato dall’Associazione CNOS-FAP REGIONE PIEMONTE Centro di SAN BENIGNO C.SE (TO),  nella serata di Lunedì 28 u.s.

Nomi di spicco i relatori che hanno portato il loro contributo per la buona  riuscita dell’evento a partire dal Sottosegretario di Stato Ministero del lavoro e delle politiche Sociali  Luigi Bobba e dall’Assessore Istruzione, Lavoro e Formazione Regione Piemonte Giovanna Pentenero, ai vari rappresentanti di categoria come Davide Padroni Responsabile Provinciale del CNA settore Unione e Benessere,  Monica Percelsi Presidente Prov.le CNA Settore Estetica, Claudio Marsili Direttore CAMST Piemonte – Liguria – Valle d’Aosta, Francesco Mattioda Titolare d’Hotel e Dimitri Ciaschini Presidente dell’Ass. Direttori d’albergo Pimonte e Valle d’Aosta.

Il tema affrontato, è risultato di grande interesse sia per le famiglie degli allievi in obbligo formativo che già stanno frequentando il corso in sperimentazione, sia per le quasi 70 aziende intervenute all’evento. Il Sistema Duale è uno degli strumenti attuativi del Jobs Act attraverso il quale si intende favorire l’occupabilità dei giovani e la possibilità di conseguire un titolo di studio anche tramite un contratto di apprendistato. L’obiettivo è quello di rilanciare l’apprendistato di primo e terzo livello, ridurre la dispersione scolastica e ampliare l’offerta formativa.

L’attuazione del Sistema Duale può rappresentare un nuovo modo, a disposizione dei giovani, per entrare nel mondo del lavoro e contemporaneamente studiare onde ottenere una qualifica o un diploma professionale. Tale percorso prevede che il giovane acquisisca  delle competenze in parte nel contesto formativo ed in parte direttamente in Azienda, concentrandosi in particolar modo sulle competenze tecnico – professionali. Così facendo la Scuola e l’Azienda contribuiscono in modo sinergico ed in egual misura allo viluppo della professionalità e all’acquisizione di un titolo di studio sia esso la qualifica professionale o il diploma professionale.

Il Direttore del Centro Carlo Vallero e tutti gli operatori del centro sono convinti che questo sistema possa rappresentare un vantaggio reciproco per quegli studenti che possono non “reggere” il sistema tradizionale della IeFP, una cerniera tra scuola e lavoro che vede istituzioni formative e datori di lavoro collaborare fianco a fianco per costruire il successo formativo dei giovani adeguato alle esigenze del mercato del lavoro.

…… E’ iniziata una grande sfida che il CNOS FAP DI SAN BENIGNO C.SE  ha accolto con grande professionalità e determinazione per formare ed educare i giovani non solo professionalmente ma prima di tutto umanamente… Certi,  ancora una volta, di fare un ottimo lavoro!

Sequenza 03.01_34_43_17.Immagine010

Sottosegretario di Stato Ministero del lavoro e delle politiche Sociali  Luigi Bobba

Sequenza 03.01_57_19_11.Immagine011

Assessore Istruzione, Lavoro e Formazione Regione Piemonte Giovanna Pentenero